Melinda e Melinda

Vi siete mai chiesti quanto sia sottile la linea che separa dramma da commedia, nel cinema o nella vita? Questa è la tematica su cui discutono quattro intellettuali annoiati all’inizio del film ed il fulcro di Melinda e Melinda, pellicola del 2005, scritta e diretta da Woody Allen.

Max: “La sostanza della vita non è comica, è tragica. Non c’è niente di intrinsecamente divertente nei terribili fatti dell’esistenza umana…”

Syd: “Non sono d’accordo, i filosofi parlano di assurdità. Alla fine tutto ciò che puoi fare è ridere, le aspirazioni dell’uomo sono così risibili e irrazionali. Se la realtà basilare del nostro essere fosse tragica…”

Da qui Max (Larry Pine), un autore di drammi, e Sy (Wallace Shawn), scrittore di commedie, partendo da Melinda (Radha Mitchell), una donna che piomba improvvisamente a casa di una coppia durante una cena importante, iniziano a narrarne la storia, secondo il proprio punto di vista. Il primo racconta di Melinda, vecchia amica depressa della padrona di casa, che fugge in cerca di sé stessa, dopo aver tentato il suicidio; il commediografo narra dell’omonima vicina di casa della coppia che, dopo aver esagerato con i sonniferi, bussa alla loro porta in cerca d’aiuto, dando il via ad una serie di brillanti momenti comici. Pian piano le sceneggiature, pur intrecciandosi e mantenendo degli elementi comuni come un pianoforte (arte) e una vecchia lampada (magia contrapposta all’aridità del reale) e di alcuni luoghi, si differenzieranno pur risultando speculari.

 

In un’alternanza di plot da Duke Ellington e Stravinsky in sottofondo, il celebre regista newyorkese esplora le due facce del suo cinema in quello che, a mio parere, si può definire un metafilm a tutti gli effetti.

In entrambe le tracce non mancheranno i cliché di genere: fotografia cupmelinda-and-melinda-1a per il dramma e più vivace per la commedia, musica classica ad accompagna
re la prima e jazz per la seconda, e persino il look della protagonista si differenzia.

Radha Mitchell, per quanto molto brava e convincente in entrambi i ruoli, sembra condividere col regista una maggiore attenzione per quello tragico. Purtroppo la commedia di per sé risulta poco delineata e piena di buchi di sceneggiatura, nonostante in essa sia presente il personaggio di Woody Allen, seppure con le spoglie di Will Ferrell.

Melinda e Melinda è un film che consiglio a cinefili, lavoratori, studenti del settore e, soprattutto, anche a chi non ama 264897particolarmente il cinema di Allen, infatti questa, nonostante mantenga degli elementi tipici del regista (personaggi moderni e colti, crisi e scambi di coppia, infedeltà, delitti, conti del passato, velleità artistiche frustrate, desideri di maternità e paternità, nevrosi newyorkese), è un’opera fuori dai suoi schemi e, secondo me, più appetibile per tutti.

Concludo con la frase esatta con cui finisce il film e, dopo avervi lasciato come sempre con qualche curiosità sul titolo, vi auguro buona visione!

Comica o tragica, la cosa più importante è godersi la vita finché si può perché ci tocca soltanto un giro e quando l’hai fatto l’hai fatto.

 

Curiosità:

wr

Inizialmente Melinda doveva essere interpretata da Winona Ryder, ma, dati gli scandali del periodo, la produzione non volle prendersene la responsabilità e il regista dovette rinunciare.

TEN TINY LOVE STORIES, Radha Mitchell, 2001. ©Lions Gate/courtesy Everett Collection

Radha Mitchell è stata scritturata senza alcuna audizione: Woody Allen l’ha vista in “Ten Tiny Love Stories” e l’ha scelta per il ruolo di Melinda.

wa

Woody Allen ha scritto la sceneggiatura del film in un mese.

melindamelinda22

Radha Mitchell era l’unica attrice del cast ad avere a disposizione lo script intero.

rdj

Per ruolo di Hobie (Will Ferrell), inizialmente era stato scritturato Robert Downey Jr., ma dovettero accantonare l’idea, a causa del cachet dell’attore, troppo elevato per il budget del film.

 

Elena Novarese

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...