Sezione Internazionale

Immortalata in uno sguardo fisso e inglobata da un formato verticale, un’anziana donna dispersa viene trascinata nel gelo del presente; né il caffè né le coperte riusciranno a scaldarla, ma il suono di un ricordo.

L’armonia di un carillon colora il bianco di luce calda e riporta sul suo volto il sorriso di un attimo; un passato di tepore in cui trovare pace e ricongiungersi coi cari, attraverso il quale passano la commozione di una ragazza e le sue premure.
È Måns Berthas a portarne sullo schermo l’intimità nel freddo dell’ Europa del nord.