Scandal 5×09 Baby It’s Cold Outside

Scandal_G+profile_092115

Anche su Scandal è arrivato il Natale! Che regali ha portato questa volta Shonda? Un’ostruzione, un aborto e un nuovo divano, nonché un lato molto più materno della nostra Liv, che a inizio episodio si diletta nell’organizzare feste e aiutare casalinghe a trovare il nome del biscotto perfetto.

-Mellie

Finalmente, dopo essere mancata per due episodi, assistiamo al ritorno in grande stile di Mellie, che introduce nell’episodio un dibattito sulla genitorialità pianificata.

Per chi non sapesse, la Planned Parenthood Federation of America (in breve Planned Parenthood, ossia genitorialità pianificata), è un organizzazione non-profit, che provvede a servizi medici diretti alla riproduzione controllata, all’aborto sicuro, agli screening per cancro e ai trattamenti per le malattie trasmesse sessualmente.

Nella puntata i senatori si riuniscono per approvare una nuova legge, che renderà i finanziamenti destinati a detta associazione discrezionali, rendendoli quindi vulnerabili.

Mellie, dopo aver tentato inutilmente di ragionare con un gruppo di senatori prima della sentenza, capisce di essere l’unica a trovare il fatto inaccettabile e decide di mettere a repentaglio la sua dignità: prende la parola in Senato e inizia un atto di ostruzionismo.

Costretta quindi a tenere il posto in Senato per sedici ore di fila, si vede protagonista di un fatto storico, seguita da milioni di spettatori, che per solidarietà creano l’hashtag #IStandWithMellie.

Tra detti spettatori troviamo ovviamente Fitz e Cyrus, che vedono l’ostruzionismo come un’ azione disperata di una Mellie che farebbe di tutto per acquisire potere.

L’unica persona che sembra riconoscere il suo coraggio e il suo tentativo di salvare un’associazione così importante è proprio Olivia, che decide di correre in suo soccorso: avendo avuto figli, la vescica dell’ex-First Lady non è resistente come una volta, quindi Liv si rivolge alla mitica Susan, che con la sua solita giocosità, reclama la sua poltrona in senato, offrendole così una via di fuga.

Segue l’incontro tra Mellie e Olivia, che ci mostra la particolarità del loro nuovo rapporto: da una parte, Liv, avendo assaggiato un pezzo della disperazione che la senatrice doveva aver provato nel suo matrimonio, le si sente più vicina che mai; dall’altra Mellie, continuamente additata come la “cattiva” della situazione, si sente finalmente compresa.

Grazie anche all’incitamento di Liv, l’ostruzione riesce, e finalmente, dopo ore di agonia, la Grant può tornare dalla sua famiglia vittoriosa, piena di orgoglio, dopo essere infine riuscita a fare qualcosa di importante nella sua vita.

-Huck e il Lazarus One

L’episodio precedente ha visto Eli cadere tra le grinfie di Huck, in questa puntata assistiamo lo svolgersi del loro incontro, dove essenzialmente parlano delle rispettive famiglie e di come entrambi siano orribili padri.

Dopo aver attaccato emotivamente Eli, che intanto tentava di aizzare suo “figlio” contro di lui in un disperato tentativo di suicidio, Huck rivela di aver organizzato il tutto solo per essere certo di avere sotto controllo il suo mostro interiore e, dopo aver superato il test, annuncia di essere pronto a tornare dalla sua vera famiglia.

Intanto Jake segue la traccia lasciata da Tom, ancora vivo, che lo porta da Russel, un ex collega B613.

Si scopre che il Lazarus One era solo un piano per rimettere in sesto il B613, con a capo il sopra nominato Russel, a cui è riconducibile l’assassinio di Elise.

Jake quindi provvede ad eliminare la nuova minaccia, uccidendo senza alcuna esitazione Russel, poi torna da papà Pope e per qualche strano motivo, dopo aver passato questa intera stagione e quelle precedenti a dargli la caccia, lo perdona e i due sembrano voler ora ricostruire il B613.

-Olivia e Fitz

Eccoci quindi arrivati ad una delle scene più sorprendenti e non necessarie della stagione: le dolci note di Silent Night e il monologo di Eli sulla famiglia, fanno spostare la camera sulla sala operatoria, dove Olivia sta appunto usufruendo della vittoria della genitorialità programmata.

Completamente casuale l’aborto di Liv, che se non altro ci mostra la sua immensa disperazione, la stessa disperazione che ci porta al confronto con Fitz.

I due entrano in una lotta pesante, da cui nessuno uscirà vincitore. Entrambi danno punti validissimi: Fitz la accusa di aver mentito continuamente, di aver tentato di manipolarlo, di aver agito alle sue spalle, liberando l’assassino di suo figlio, Liv invece sente di aver perso la sua vita, costretta da Fitz in quel ruolo che non le appartiene, senza possibilità di uscita.

“Cosa devo fare per dimostrare che sarò sempre in debito con te per aver salvato la vita di mio padre. Essere la tua casalinga? La tua ragazza? La tua proprietà?”

Il litigio, interrotto a tratti da piccoli flashback riguardanti i loro momenti più intimi, termina con un Olivia che, sull’ orlo delle lacrime, dice ad alta voce quello che entrambi ormai stanno pensando: non c’è più nessun Vermont, nessuna marmellata e nessun futuro, e i due si siedono sconfitti, con la consapevolezza di essere incapaci di far funzionare una relazione normale.

Vediamo quindi Liv tornare nella sua casa, già decorata di tutto punto, sedersi sul suo nuovo divano, con il suo solito bicchiere di vino e un sorriso sollevato: è finalmente tornata ad essere sé stessa.

Un episodio che ci riporta all’inizio dello schema che, inesorabilmente, continua a ripetersi, ancora e ancora: Liv e Fitz sono separati, ma sono ovviamente destinati a riunirsi e  il B613 si prospetta ad essere ancora uno dei punti principali della stagione. Unici detentori di originalità sono Mellie e il nuovo trinagolo amoroso. Ormai Scandal sembra essere diventato prevedibile e, nella sua seccante ripetitività, sta perdendo fascino e spettatori.

Speriamo che l’anno nuovo riesca a dare nuove idee ai produttori.

Alla prossima gladiatori!

Clelia Fiore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...