The Illusionist (L’Illusionista)

Avete mai cercato un amico chiedendogli il titolo di un film carino da vedere?

Abbiamo pensato ad una rubrica (una serie di consigli a dir la verità!) basata su film che, a nostro parere, meriti la visione e una riflessione. Gli articoli saranno vari, con cadenza settimanale, e scritti da diverse persone dello staff, per darvi un parere più oggettivo possibile su pellicole di ogni genere e provenienti da Paesi differenti.

Troverete, inoltre, alcune curiosità sulla produzione e non solo.

Vi consigliamo, quindi, di preparare stuzzichini, noleggiare uno di questi film e lasciarvi trasportare in una serata all’insegna del cinema. Buona lettura e, soprattutto, buona visione!


 

locandina

Regia e Sceneggiatura: Neil Burger

Il secondo film che vogliamo proporvi in questa rubrica settimanale è The Illusionist, uscito nelle sale italiane il 26 aprile 2007.

Un’illusione, dall’inizio alla fine.

Un’illusione che diventa intrigante e che ha lo straordinario potere di far rimanere anche lo spettatore più scettico senza parole.

 

Ci troviamo in Austria, nel XX secolo. Eisenheim (Edward Norton) è un adolescente innamorato (e ricambiato) della bella Sophie (Jessica Biel): la ragazza però, è promessa sposa del Principe Leopoldo (Rufus Sewell), erede al trono. Così i due sono costretti a separarsi.

Quindici anni dopo, Eisenheim è cresciuto e strega Vienna con spettacoli nei quali mette in mostra le sue incredibili doti di illusionista: una sera incontra Sophie e l’amore si riaccende, ma il Principe Leopoldo, aiutato dall’Ispettore Generale Uhl (Paul Giamatti), capo della Polizia, fa di tutto per stroncare una volta per tutte la relazione.
The Illusionist è la storia di un triangolo sentimentale: alla magia dell’amore, si aggiungono gli stupefacenti incantesimi di Eisenheim, padrone del palcoscenico e dell’arte dell’illusione.

 

Lo spettatore non può che restare incollato allo schermo, profondamente attratto dall’essere perennemente sospeso tra realtà e illusione.

 

Interessanti e continui i colpi di scena: la costante presenza della magia rende la visione ancora più spettacolare e il tutto risulta accentuato dalla musica di Philip Glass, che avvolge l’intera pellicola in un’aura magica.

 

Spettacolo nello spettacolo, dunque.

La tecnica sapiente utilizzata dal regista, che racconta la storia con uno stile asciutto e rappresenta una Vienna credibile e vivace, unito alla perfetta fusione di realtà e finzione, di verità e illusione, vi regalerà 110 minuti di “sospensione”, giocando costantemente con la vostra curiosità e mettendo alla prova le abilità dello spettatore nel distinguere le varie componenti dell’intreccio magicamente mescolate e ingarbugliate.

Augurandovi buona visione, vi lascio alcune curiosità sul film:

 

  • La sceneggiatura è liberamente ispirata a “Eisenheim, l’Illusionista”, un racconto breve scritto dal vincitore del Premio Pulitzer, Steven Millhauser, tratto dal libro “Il museo Barnum”. Insieme a “The Prestige” e “Scoop”, “The Illusionist” è stato uno dei tre film del 2006 ad avere esplorato il mondo della magia.

Jessica Biel-Edward Norton

 

  • Consulenza di magia e assistenza tecnica durante la produzione sono stati forniti da James Freedman, Ricky Jay, Michael Weber e Scott Penrose. Il regista Neil Burger ha scritto “Già in pre-produzione, James (Freedman) divenne un importante collaboratore; ideando, progettando e perfezionando tutto, dai piccoli giochi di prestigio con le mani ai grandi pezzi narrativi sul palcoscenico, ha lavorato con Edward Norton, insegnandogli come fare gli spettacoli teatrali e ha agito come una doppia mano in varie scene. Il suo contributo è stato enorme.”

 

2-1

 

  • La storia originale, su cui si basa il film, non include l’artificio del protagonista che accusa il principe di omicidio.

 

3-1

 

  • Anche se la pellicola è ambientata in Austria, è stata girata principalmente in Repubblica Ceca. La città di Vienna è rappresentata nel film da Tàbor e Praga, mentre le scene ambientate nel villaggio durante l’infanzia di Eisenheim sono state girate a Český Krumlov.  Il castello del principe ereditario è in realtà lo storico castello di Konopiště che si trova nei pressi di Benešov), dimora dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Austria.

4-1

Chiara Pirani 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...