SCAPPA – GET OUT

Scappa – Get Out è un film che, a discapito di quanto farebbe intendere il titolo, non è una produzione di seconda serie, ma una pellicola diretta professionalmente da Jordan Peele e rappresentata parimenti da Daniel Kaluuya, la cui interpretazione gli è valsa una nomination agli oscar 2018 come miglior attore protagonista. Perchè Scappa – Get out non è un horror fatto di ripetuti jumpscares dalla fabula scarna (come va ormai di moda fare nei piccoli ambienti del cinema esordiente a budget zero), ma riesce a regalarci un sotteso thriller satirico pervaso da una costante ed incalzante aura di tensione mediata dalla psicologia, dall’ipnosi e da forti fattori razziali.

 

Il film si apre presentandoci una coppia, Chris e Rose, (Daniel Kaluuya ed Allison Williams) che è giunta al momento della relazione in cui lui deve conoscere i genitori di lei. Chris è titubante, ma Rose è molto convincente e quindi decidono di andare, ma l’unico elemento che lei sbadatamente omette di dire ai suoi è che il suo nuovo ragazzo è nero di carnagione. Quando arrivano a casa dei suoceri, a Chris si presenta l’accogliente quadretto della famiglia Armitage, ai limiti del credibile: nonostante venga accolto con immediato ed intenso affetto, Chris crede che gli sia dato per dissimulare l’imbarazzo causato dalla sua carnagione; poi però si ricrede quando si presentano le ambigue figure dei domestici di casa, le quali non fanno altro che alimentare il sospetto che qualcosa non torni, e che non ci sia semplice imbarazzo razziale. La conferma gli viene dal pranzo domenicale che gli Armitage organizzano ad insaputa di Chris, in uno dei giorni della sua permanenza: in questo convivio di amici di famiglia, tutti appartenenti ad una rispettabile classe sociale, si cristallizzano non solo le paure d’angustia di Chris, ma emerge anche la forte critica sociale del regista agli spettatori contemporanei. Gli accusati non sono gli accusatori che parlano ad alta voce, senza veli e senza maschere, la destra bianca di stampo Trumpista che connota ad alta voce una disuguaglianza razziale, ma coloro che, proprio dietro un velo di aperta ipocrisia, si nascondono, si celano ed esaltano comportamenti paternalistici e di tolleranza, mentre sussurrano una disuguaglianza di fatto, cui spesso gli accusati neanche riescono a sentire. Peele manda un grido d’aiuto, che non ha però il tono di un avvertimento, ma quello di una battuta detta sottobanco, di una battuta che fa inquietare e poi sorridere proprio perché rimane nell’universo del “non è possibile”; così il regista gioca con lo spettatore, così Peele trasmette il suo messaggio: rendendo quell’impossibile possibile, rendendo il brainwashing satirico un brainwashing reale, di fatto, che gli accusati realmente subiscono sulla propria pelle; rende, per così dire, il sussurro un grido.

Scappa_FOTO1

Scappa – Get out è un film di forte impatto, che registra una prolungata e ben dosata nota di tensione, costruita non solo dal giovane talento registico di Peele, ma anche dalla calibrata ed incisiva recitazione di Daniel Kaluuya, che già in passato si era reso noto per la avvincente interpretazione in Black Mirror (15 milioni di celebrità); non solo: grande merito va anche a Toby Oliver, che aveva già intrapreso la via della fotografia d’angoscia con Darkness. Anche alla scenografia di Rusty Smith va un punto di rilievo, che contribuisce a creare un ambiente tappezzato di scorci politicamente realistici e topoi socialmente riscontrabili, il tutto inquadrato in una cornice dalla fattura di un brutto sogno.

 

Luca Dammacco

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...