Cadaveri eccellenti

cadaverieccellenti

Riscoprire il cinema italiano: la rubrica Cadaveri eccellenti

Come giovani cresciuti all’inizio degli anni duemila appariva naturale nutrire un senso di sfiducia verso i film italiani, sempre apparentemente un po’ banali, ogni volta meno al centro dell’attenzione. Proprio per questo, l’avvicinamento alla cinematografia nazionale è stato un avvenimento unico, sorprendente, l’inizio di un viaggio in un mondo ricchissimo, non solo dal punto di vista cinematografico, ma anche da quello culturale. Il patrimonio audiovisivo italiano si presenta come un documento eccezionale sugli sviluppi novecenteschi della sua società, spesso nascondendo al suo interno delle particolarità inaspettate. Per questo motivo, prendendo in prestito il nome dal film di Francesco Rosi del 1976, la rubrica ha l’intento di riesumare quei “cadaveri eccellenti” la cui gloria in vita non è bastata a mantenerne viva la memoria ai più; per sorprendere chi, come noi, quegli anni non li ha vissuti, per chi semplicemente vuole ricordarli, o per chi ha voglia di scoprire parti sconosciute del suo passato.

CADAVERI ECCELLENTI 

Noi italiani dobbiamo sempre farci riconoscere! “Crimen” di Mario Camerini

Crimen-784132964-large

Marco Lera


Otto personaggi in cerca d’autore: Happy family

locandina

Andrea Pedrazzi


Proprietà privata del grottesco – La donna scimmia

11075

Robetrto Di Matteo


A scuola di recitazione da Franca Valeri e Peppino: Le signorine dello 04

20659

Marco Lera


L’animo lacerato de “Il bell’Antonio” di Bolognini

a3b08e63782f0b0e4a387d45c8d9a9e2

Andrea Pedrazzi


Fra i primi mostri: Un eroe dei nostri tempi

7f95033b4584ba86b55447557bed4991

Roberto Di Matteo


Il fascino discreto dell’omertà. Luigi Zampa e “Processo alla città”

unnamed

Marco Lera


La solitudine infinita de “L’ultimo uomo sulla terra”

locandina-ultimo-uomo-terra

Andrea Pedrazzi


Cani Arrabbiati: il terrore liquido di Mario Bava

2c52c75f79ef4311c48ada5815a0f69d

Bianca Ferrari


L’esordio di Nino Rota: Treno popolare e il primo “videoclip” della storia

Treno_popolare-381267146-large

Marco Lera


La voce di Olmi ne “Il segreto del Bosco Vecchio”

719gombIhwL._SL1081_

Andrea Pedrazzi


Va, pensiero – Inferno di Dario Argento

inferno-argento-poster

Roberto Di Matteo


Un’intima incomprensione: “Che ora è” di Ettore Scola

MV5BNDc4NmRlYzEtYzVlMi00NTdjLTgyZDctYTIxMTg1ODI0NDg1XkEyXkFqcGdeQXVyMzIzNDU1NTY@._V1_

Marco Lera


L’Antigone sulla strada – I cannibali

74623d4539e1baa234e6d09e3f9b0baa

Roberto Di Matteo


Monicelli e l’onore femminile:
“La ragazza con la pistola”

locandina_la_ragazza_con_la_pistola

Andrea Pedrazzi


L’apparenza effimera dei “Vampiri” di Freda

i-vampiri-2

Andrea Pedrazzi


Una notte sul Café express

15285

Roberto di Matteo


“Il ferroviere” e le sue diatribe

ferroviere 0 (2)

Carolina Minguzzi


“Cerasella”: la colpa di essere libera

cerasella-la-locandina-del-film-284204

Bianca Ferrari


Mondo Cane!

2 -MONDO CANE - Instagram

Giulia Silano


Il West gelido e letale di Corbucci: “il grande silenzio”

MV5BNmZlZDU5MmYtNzg1NC00M2QyLTgwY2YtYzc2YmYxNjgwZjc3XkEyXkFqcGdeQXVyMjA0MzYwMDY@._V1_

Andrea Pedrazzi


Il seme dell’uomo è germogliato

il-seme-dell-uomo-734x1024

Roberto di Matteo


Film d’amore e d’anarchia, ovvero la visibile brutalità dell’oppressione

3a2ac575fa0b4b61c6f9693d6c549b37

Andrea Pedrazzi


Innovazione e inchiesta: il caso Mattei

Il-caso-Mattei (2)

Roberto di Matteo


Questo pazzo, pazzo mondo della canzone e il Cinebox

wWBb4a1HCE50g4R5rA4aht89ynw

Carolina Minguzzi


Getta quella pistola: “I giorni dell’ira” di Tonino Valerii

MV5BNmE4ZWM5YWEtMGZjZC00ODU3LWE2YTYtODgxYTkyOGNhMzc1L2ltYWdlL2ltYWdlXkEyXkFqcGdeQXVyNzc5MjA3OA@@._V1_

Bianca Ferrari


L’autorialità celata di Ferdinando Di Leo: La città sconvolta

la-citta-sconvolta-caccia-spietata-ai-rapitori-the-film-club

Andrea Pedrazzi


La bugiarda all’italiana

la bugiarda223456.jpg

Carolina Minguzzi


Una scritta sul muro: La Cina è vicina

MV5BZjZhMjBlM2YtMGFhMC00MjBjLWExNGYtNGY3ZWYwYzlkODhlXkEyXkFqcGdeQXVyMzIwNDY4NDI@._V1_

Roberto di Matteo


Alberto Sordi e lo scabroso della commedia: “Il vedovo” di Dino Risi

ved

Bianca Ferrari


Cinema senza gloria: Quel maledetto treno blindato

treno

Andrea Pedrazzi


Una lucertola dalla pelle di donna

19231345412_e946d280c7_b

Roberto di Matteo


Diabolik, il cult del maestro dell’orrore

diabolik-locchio-del-cineasta-1

Carolina Minguzzi


Lo spazio sospeso di Olmi: Il tempo si è fermato

51PeX6X7J6L._SY445_

Andrea Pedrazzi


Pietro Germi e “In nome della legge”: il quasi neorealista che guardava ad Hollywood

In_nome_della_legge

Bianca Ferrari


La detonazione de “La vita agra”

vita-agra-locandina.jpg

Roberto di Matteo


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: