logo inside art.jpg

“Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso e si usano le opere d’arte per guardare la propria anima.”

Tutto ciò che ci circonda può essere definito come ARTE: il cinema è ARTE, la letteratura è ARTE, la musica è ARTE, il fumetto, la fotografia, la danza.

Ma esistono arti visive come la pittura, la scultura e l’architettura, che richiedono l’attivazione di un solo senso: la vista. Contemplare un’opera d’arte può richiedere tanto impegno, come può invece essere la cosa più semplice mai fatta, e ciò dipende da quello che essa riesce a suscitare.

In questa nuova rubrica cercheremo di dare una visione oggettiva e soggettiva di opere artistiche attraverso i vari secoli: dall’arte medievale, all’arte contemporanea, moderna, barocca e così via.

Cercheremo di farvi addentrare nel cuore dell’artista evidenziando il motivo che lo ha indotto a realizzare una certa opera e quali significati può nascondere. Buona lettura!

 


RITRATTO DELLA FAMIGLIA GOZZADINI

Lavinia Fontana

La_famiglia_Gozzadini

di Agnese Monari

 


Habemus Ominem

 Jago

JAGO-Habemus Hominem 2009-2016

di Tommaso Amato


L’atelier del pittore 

Gustave Courbet

the-artist-s-studio-1855

di Marco Andreotti


 

Il giuramento degli Orazi

Jacques-Louis David

Orazi

di Chiara Pirani

 


L’impero delle luci 

Magritte

76.2553.102_ph_web

di Marica Di Giovanni

Annunci